fbpx
 

Scalea

Scalea

Scalea è un famoso centro turistico la cui scogliera, ricca di grotte spettacolari, si affaccia a sud del golfo di Policastro.

Storia

È uno dei centri più antichi della Riviera dei Cedri. La città moderna si estende pianeggiante lungo la costa caratterizzata da ampie spiagge che in estate si affollano di turisti. Sul promontorio è arroccata la città vecchia, un intricato dedalo di vicoli e scalinate in pietra, un percorso in salita verso la Chiesa di Santa Maria d’Episcopio e i ruderi del Castello Normanno.

Importanti sono i resti preistorici scoperti sul sito della Torre Talao, il più importante complesso musteriano della Calabria, dal quale sono partite le indagini per lo studio del Paleolitico in tutta la Regione. La Torre faceva parte di un sistema di torri di avvistamento (circa 400), costruite da Carlo V sulla costa dalla Calabria fino alla Campania, per la difesa dalle incursioni provenienti dal mare.,

I primi insediamenti umani a Scalea sono datati dalla presenza dei ritrovamenti appartenuti agli Enotri e ai Romani che la scelsero come luogo di villeggiatura, costruendovi le loro ville. I resti archeologici sono in piccola parte conservati nel Museo della Torre Cimalonga.

Nel corso del tempo, per via della sua posizione strategica,  fu considerata un importante scalo commerciale, Skalia (in greco bizantino) da cui deriverebbe l’etimologia del suo nome.

Intorno al X secolo, si sviluppò il centro storico di Scalea, nato per venire incontro alle esigenze di difesa contro le incursioni provenienti da mare ma anche per la salubrità del luogo e la qualità dell’aria. Molte gli intrecci tra la storia e la leggenda che ruotano intorno al famoso Dragut, il pirata che minacciò a lungo le coste del Tirreno. Sul promontorio a ridosso della spiaggia, sorse quindi una cittadella fortificata protetta da mura, alla cui sommità  dominava il Castello. Il nucleo originario del Maniero risale all’epoca longobarda, ingrandito all’arrivo dei Normanni di Ruggero d’Altavilla e  poi dagli Aragonesi. Qui venne firmato un importante trattato passato alla storia come Patto di Scalea che vide la Calabria divisa tra i due fratelli Roberto il Guiscardo e Ruggiero d’Altavilla.

Turismo

Tante ancora sono le attrattive storico-artistiche come le Chiese, la Torre Cimaloga e il suo Museo. Inoltre, non lontano dal litorale, a pochi minuti di macchina si può visitare il Parco Nazionale del Pollino con le sue bellezze naturalistiche.

Buono a Sapersi

Regione

Calabria

Provincia

Cosenza

Superficie

22,56 km²

Moneta

Euro

Lingua

Italiano

Richiesta Prenotazione

Inviaci la Tua richiesta di prenotazione compilando in ogni sua parte il modulo sottostante.
Il nostro team ti risponderà nel più breve tempo possibile.
I campi (*) sono obbligatori.

* Letta l'Informativa Privacy (art. 13 - D.Lgs. 196/2003) acconsento al trattamento dei miei dati personali.

Non hai il permesso di registrare